logo provincia di vicenza

Sezione dedicata ai
Gruppi Archeologici
della Provincia di Vicenza

Realizzato con il contributo del Centro di Servizio per il Volontariato della Provincia di Vicenza

www.csv.vicenza.it

Home page
La FAAV e l'Archeologia del Veneto

La FAAV rappresenta le Associazioni Archeologiche presenti in molte città venete. Lo scopo principale della Federazione è quello di contribuire, in appoggio alle Istituzioni preposte, alla salvaguardia dell’immenso patrimonio archeologico presente nella Regione Veneto.

Il Venetorum Angulus, come lo chiamò Tito Livio padovano, era frequentato già dall’uomo del Paleolitico, il quale ci lasciò una suggestiva testimonianza con lo sciamano di Fumane (vedi foto), una figura dipinta 33.000 anni fa con l’ocra rossa su una parete rocciosa presso Verona.

Il Neolitico è presente nel Veneto presso il lago di Fimon nel Vicentino (vedi foto).

Con l’Età del Ferro, che inizia verso il mille a.C., nel Veneto si svilupparono i primi agglomerati protourbani e si dà origine alla cultura dei Veneti Antichi. Fra i vari centri strutturati emerge Este, un approdo sul mare adriatico, frequentato da navi micenee. Testimonianza di questa cultura sono molte opere d’arte eccelse. Ricordiamo la famosa situla Benvenuti (vedi foto) e la splendida Dea di Calderigo (vedi foto), nonché numerosi dischi e laminette votive, che ci trasmettono con evidenza scene di vita e costumi di quella civiltà.

Nel 148 a.C. i Romani si insediano pacificamente nel Veneto, con la costruzione della via Postumia, che congiunge il porto di Genova ad Aquileia, colonia gia dedotta nel 181 a.C. Negli anni il territorio si trasformerà completamente. Sorgeranno altre vie di comunicazione, porti, acquedotti e soprattutto splendide città con fori, templi, arene, centri termali, ville residenziali. Verona, Vicenza, Padova, Treviso, Belluno prospereranno per parecchi secoli, cosicché tutto il territorio veneto attualmente presenta innumerevoli vestigia di quei secoli di grande sviluppo. Basti ricordare l’arena di Verona (vedi foto).

Il Medioevo arricchisce ancora il territorio veneto di splendide cattedrali come il Duomo di Caorle (vedi foto), chiese di grande fascino, monasteri ricchi di spiritualità, castelli mirabili. Ma nulla può eguagliare lo splendore che ci offre Venezia (vedi foto), la città sorta nel Medioevo che tutto il mondo predilige e che tutto il mondo è interessato a preservare in ogni suo anche piccolo dettaglio archeologico, perché Venezia continua a tramandarci con i suoi monumenti il fascino di una altissima civiltà, culturale, artistica e politica.

I Gruppi Archeologici Veneti associati alla FAAV, radicati sul territorio, sono orgogliosi di contribuire alla valorizzazione ed alla salvaguardia di questo prezioso patrimonio archeologico, parte del quale è stato rinvenuto nel tempo proprio dai volontari dei gruppi stessi.

Sciamano di Fumane

Sciamano di Fumane

Lago di Fimon

Lago di Fimon

Situla Benvenuti, Este (Padova), Fondo Benvenuti

Situla Benvenuti

Dea di Caldevigo

Dea di Caldevigo

Arena di Verona

Arena di Verona

Duomo di Caorle

Duomo di Caorle