logo provincia di vicenza

Sezione dedicata ai
Gruppi Archeologici
della Provincia di Vicenza

Realizzato con il contributo del Centro di Servizio per il Volontariato della Provincia di Vicenza

www.csv.vicenza.it

Home page Siti archeologici La pista dei veneti
La pista dei veneti

L’esistenza di una pista protostorica, che attraversava tutto il Veneto dall’Adige al Piave ed oltre, lungo le pendici dell’arco di colline che racchiudono a Nord la Pianura Veneta, fu ipotizzata da Alessio De Bon (Romanità del Territorio Vicentino, 1937).

L’ipotesi  fu poi divulgata  da  Giovanni Mantese (Storia di Schio, 1955), il quale  , forse con l’assenso verbale del De Bon, la denominò Pista dei Veneti.   Successivamente molte pubblicazioni  di storia locale fecero riferimento a percorsi come tratti della Pista dei Veneti. Il comune di Schio intitolò una via in località  Magrè alla Pista dei Veneti.  L’esistenza di questa pista antica, almeno nel tratto S. Michele Buonalbergo-Sovizzo, fu poi confermata da Luciano Bosio (Le Strade Romane della Venetia e dell’ Histria, 1991), ed anche Loredana Capuis parla di “percorsi pedemontani orizzontali dell’ampia zona dal Brenta al Livenza” (I Veneti, 1993).

 


mappa pista dei venetiLa FAAV alla fine del 2001, sollecitata dal Gruppo Archeologico Bissari,  coinvolse i Gruppi Archeologici dell’Alto Vicentino per un Progetto Pista dei Veneti, avente lo scopo di individuare sul territorio il presumibile tracciato della pista ipotizzata, nel tratto da Vicenza allo sbocco della Valle dell’Astico. Il progetto fu poi finanziato dall’Ufficio del Volontariato di Vicenza.
Le ricerche in situ portarono all’individuazione di un percorso antico, in parte in disuso, ma uniforme e costante, sull’unghia delle colline, a tratti in evidente forma di tratturo.
Durante le ricerche è stato individuato un altro percorso, forse più antico, sulla dorsale delle colline, che corre parallelo al precedente, ma più in alto, dove la collina o la montagna è libera dai corsi  d’acqua e dai boschi scoscesi.

Lo scopo ultimo del  Progetto Pista dei Veneti fu quello di preservare e divulgare tutti i numerosi riferimenti archeologici di questa suggestiva fascia di colline.
E’ stata perciò tracciata per ogni territorio comunale una Passeggiata Archeologica, per segnalare,  con la pubblicazione di una scheda didattica illustrativa, tutti i riferimenti preistorici e storici, oltre che paesaggistici.
Gli atti del Progetto possono essere richiesti alla FAAV.
Il tratto della Pista dei Veneti che ha interessato il Progetto è quello da Monteviale a Piovene.
Ora i Gruppi Archeologici della Provincia di Vicenza sono intenzionati ad individuare anche i tratti Montebello-Monteviale e Piovene-Bassano, per completare lo studio del percorso della Pista nel territorio vicentino.

Antonio Calgaro

ALESSIO DE BON: Tracciato di un transito preistorico lungo le Prealpi Venete – manoscritto gentilmente concessoci dal figlio Sergio De Bon